L’abbigliamento, nel mondo del lavoro di oggi, identifica sempre più il lavoratore, lo “qualifica” e rappresenta l’azienda verso l’esterno.

In molti casi la scelta non è sottoposta a nessuna direttiva/consiglio. Nonostante ciò, però, un vestiario anomalo o “casual” non suscita una buona impressione all’interno dei quadri aziendali.

In questo articolo Corsi Formazione Roma divide due aspetti cardine:

  • Divise obbligatorie (per la sicurezza dei lavoratori stessi): è il caso, ad esempio dei lavoratori edili, che devono obbligatoriamente indossare DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) forniti dall’azienda, per la salvaguardia della loro incolumità;
  • Divise consigliate dall’azienda: ad esempio a fini promozionali o di ritorno    d’immagine interno all’ attività o verso l’esterno.

Come detto in premessa, anche nel caso in cui non vi siano direttive specifiche o un regolamento aziendale ad hoc, è comunque opportuno vestirsi in modo adeguato alle mansioni svolte.

La giusta scelta di abbigliamento viene, infatti, sempre più inquadrata come rispetto nei confronti dell’azienda e rispetto verso i propri colleghi di lavoro o clienti.